Reporter dei consumatori Invia Lettera al FIO | Altro | 2018

Reporter dei consumatori Invia Lettera al FIO

I rappresentanti dei consumatori al NAIC dicono in una lettera all'Ufficio federale delle assicurazioni (FIO) che la regolamentazione delle assicurazioni richiede maggiore trasparenza e regolamentazione sostanziale.

La lettera diceva anche che la regolamentazione delle assicurazioni attraverso la competizione di mercato "sarebbe inadeguata" e che la modernizzazione della regolamentazione non dovrebbe diventare la deregolamentazione con un altro nome."

La lettera affermava che nemmeno il regolamento statale o federale è intrinsecamente superiore. La questione "è ciò che funziona meglio".

La lettera esprimeva la preoccupazione che una carta doppia o "facoltativa" [federale] avrebbe probabilmente ripetuto il fallimento del nostro sistema bancario duale, "dove i regolatori hanno gareggiato attraverso la deregolamentazione."

The I rappresentanti del settore hanno anche riconosciuto che la cooperazione normativa internazionale è sempre più importante.

Ma, nella lettera, "non può essere usato come pretesto per attenuare gli standard statali e di protezione dei consumatori".

La lettera è stata scritta in risposta alle richieste per un commento del Dipartimento del Tesoro e del FIO su come l'industria dovrebbe essere modernizzata e regolata in futuro.

I commenti sono stati chiesti mentre il Tesoro e il FIO lavoravano per completare un rapporto su quelle questioni imposte dalla legge sulla riforma dei servizi finanziari Dodd-Frank .

Michael McRaith, direttore del FIO, sta indicando ai funzionari del settore e ai media che il rapporto dovrebbe uscire entro la fine di gennaio, come previsto dal Dodd-Frank Act.

I rappresentanti dei consumatori hanno detto hanno scritto la lettera "per aiutare a portare le preoccupazioni dei consumatori in prima linea nel dibattito sulla modernizzazione delle assicurazioni e come voce neutrale nella continua battaglia tra i sostenitori della regolamentazione statale o federale delle assicurazioni".

Nella loro lettera, i rappresentanti dei consumatori hanno sottolineato l'importanza di una maggiore trasparenza nella regolamentazione delle assicurazioni.

"I consumatori hanno bisogno di accedere a forme di policy e altre informazioni tra cui la compensazione dei produttori e dati sulla condotta di mercato che sono regolarmente disponibili in altri settori finanziari", ha detto la lettera. il FIO dovrebbe richiedere agli assicuratori di affrontare in maniera affermativa i problemi legati al cambiamento climatico e che i regolatori devono essere più proattivi nell'indagare la gestione delle richieste di risarcimento da parte dell'assicuratore, far rispettare le leggi sulla gestione delle richieste e consentire ai consumatori di proteggersi meglio.

Inoltre, la lettera diceva, il FIO dovrebbe aumentare la quantità di dati e statistiche delle compagnie assicurative pubblicamente disponibili ", come è in altri aspetti finanziari"

La lettera ha anche espresso preoccupazione per il fatto che" dopo un breve periodo di docilità abusata - e richieste di successo per un salvataggio del governo che supera molte centinaia di miliardi di dollari - l'industria dei servizi finanziari è tornata al suo mantra secondo cui la migliore regolamentazione è solitamente il meno regolamentare."

Carica altro

Articolo Precedente

Greenberg accontenta le offerte AIG NY chiama fraudolente

Greenberg accontenta le offerte AIG NY chiama fraudolente

(Bloomberg) - L'amministratore delegato di Ex-American International Group Inc. Maurice "Hank" Greenberg ha ammesso di aver preso parte a due accordi per far sì che le condizioni finanziarie dell'assicuratore sembrino migliori di quanto non fosse un accordo da 9,9 milioni di dollari con New York trascinato per quasi una dozzina di anni, ha detto il principale avvocato dello stato....

Articolo Successivo

Solo tecnicismi?

Solo tecnicismi?

Il defunto economista premio Nobel Paul Samuelson, figura chiave nella sua professione e autore del suo libro più venduto, scrisse sprezzantemente su "zingari lettori di foglie di tè, indovini di Wall Street e tecnici cartotecnici". Ha fatto riferimento agli sforzi degli analisti tecnici per anticipare le mosse dei prezzi finanziari basandosi su grafici di dati di mercato precedenti come "esoterici", e non intendeva questo in senso positivo....

Pubblica Il Tuo Commento